<?php the_title();?>

Un cuore di pizza per dire “Grazie Mamma”: basta un’idea semplice e veloce da preparare, per rendere perfetto un giorno speciale.

Ci sono tanti modi per dire “Grazie Mamma” e, soprattutto nel giorno della sua festa, ognuno di noi desidera fare qualcosa di speciale per rendere omaggio alla propria mamma. Spesso, le idee più semplici sono quelle che funzionano di più, proprio perché partono dal cuore. Ed è lì che arrivano dritte.

Qualche giorno fa, ero alla ricerca di un’idea per organizzare una cena speciale per la Festa della Mamma. Volevo preparare un piatto che rendesse omaggio alle mamme, perciò mi sono chiesta: qual è il piatto più amato di tutti, quello che rende felici in ogni occasione? La risposta è arrivata quasi immediatamente: la pizza.

In realtà, per l’occasione non volevo preparare una semplice pizza, bensì un cuore di pizza. L’occorrente per prepararlo è quello di base che serve per l’impasto. Bisogna disporre di una teglia a forma di cuore e far aderire bene la pasta alle pareti, in modo che a cottura ultimata la pizza non perda la forma a cuore che la caratterizza.

Nella mia ricetta uso la farina di Manitoba, che è ottima per dare alla pizza un aspetto morbido e una consistenza soffice. Gli Ingredienti per la pasta sono:

  • farina di Manitoba, 200 g
  • farina di grano duro, 300 g
  • acqua tiepida, q.b.
  • olio extravergine d’oliva, circa 30 g
  • sale fino, un pizzico
  • lievito di birra, 10 g

 

Il mio consiglio è quello di impastare tutto con le mani, con la classica tecnica “a fontana”, e sciogliere il lievito in un po’ d’acqua per avere la certezza che si amalgami in modo omogeneo alla farina. Quando la pasta è compatta, aggiungete a poco a poco l’olio d’oliva e continuate ad amalgamare:

Quando l’impasto raggiunge la giusta morbidezza e la pasta è liscia, formate una sfera e la posizionatela dentro una ciotola. Lasciate riposare la pasta per almeno due ore, al buio. Per favorire la lievitazione, mettete la ciotola in un luogo caldo: io sono solita coprirla con un plaid morbido, proprio come faceva mia nonna. Trascorso il tempo necessario, la pasta aumentata di volume è pronta per essere distesa e cotta in forno.

Il condimento che ho pensato per questo cuore di pizza è quello classico: sugo di pomodoro e basilico. Ho sostituito la mozzarella con una pioggia abbondante di scaglie di ricotta al forno dura, perché volevo dare alla mia ricetta speciale un sapore deciso e persistente, oltre che dei colori inusuali: questa ricotta, infatti, non è bianca ma ha un colore ambrato.

La ricotta al forno dura, largamente diffusa in Sicilia e originaria del territorio di Catania e Messina, è molto saporita, quindi ideale per condire la pizza e i primi piatti come la pasta alla Norma.  Non va confusa con la ricotta al forno tenera, che viene infornata ancora fresca e servita di solito come antipasto.

Un ultimo consiglio prima di servire in tavola: appoggiate delicatamente sulla pizza un ciuffetto di basilico a foglia grande. Se volete arricchirne ancora il gusto, potete aggiungere due fette di melanzane cotte alla griglia. Ora il vostro cuore di pizza è pronto per essere servito e consumato in compagnia della vostra mamma.