<?php the_title();?>

I formaggi sono prodotti vivi. Conservali bene!

I formaggi, sono dei prodotti vivi e per mantenerli tali, è necessario conservarli in maniera diversa a secondo della tipologia stessa

Tutti quanti hanno bisogno di condizioni costanti, di temperature basse, di umidità, areazione, temperature basse; le cantine risultano ideali per prodotti di lunga stagionatura; i formaggi a pasta dura possono essere conservati anche sottovuoto: non manterranno intatte le qualità organolettiche, ma sono la tipologia che risente meno della mancanza di ossigenazione.

I formaggi freschi devono restare in frigorifero ad una temperatura compresa tra i 2 e i 4 gradi, mentre i formaggi stagionati a pasta fresca devono sostare nell’area del frigo meno fredda, quindi con una temperatura compresa tra i 10 ed i 12 gradi. Tutti gli altri tipi di formaggio possono essere tranquillamente conservati ad una temperatura compresa tra i 6 e gli 8 gradi. Discorso a parte su come conservare il formaggio è quello relativo alla temperatura con cui servirlo in tavola: questa deve essere sempre intorno ai 16 gradi. Il formaggio non deve essere tenuto fuori dal frigo, alla sua temperatura ottimale di conservazione, per troppo tempo, pena il suo veloce deterioramento.